puroBIO Cosmetics | LipTint e LipGloss - swatch, comparazioni, recensione, armocromia

Qualche mese fa, in occasione dell'uscita dei rossetti liquidi di Nabla, scrissi un post sul gruppo Biohaul {vi aspettiamo, abbiamo i biscotti} che più o meno possiamo riassumere così: è impossibile avere dei rossetti liquidi performanti senza siliconi. Qualche giorno dopo, parlando al telefono, Silvia di puroBIO, in merito a questo discorso, mi disse: dopo il Sana, vedrai tu stessa che puoi avere un valido rossetto liquido anche senza siliconi. Aveva ragione? Siamo qui per scoprirlo! 




In occasione del Sana 2017, PuroBIO ha presentato diverse novità tra cui proprio le LipTint ed il LipGloss che vi mostrerò in questo post. Prima che possiate anche solo sospettarlo, vi dico che la formulazione di questi prodotti è Nickel tested, vegan Ok ed è certificata biologico da ccpb. L'inci, oltre ad essere naturale, è anche vegano poiché non contiene derivati di origine animale. Ciò comporta necessariamente una cosa: le colorazioni possibili e disponibili sono limitate nella scelta cromatica. I pigmenti utilizzati, infatti, sono completamente naturali e, pertanto, non ci sono coloranti sintetici o pigmenti derivati dal cromo e carmine. Gli ingredienti, attraverso cui è avvenuto il miracolo di avere una tinta labbra naturale, sono: amido di mais, antocianine, burro cacao, calendula e  silica. Dalla presenza di queste sostanze possiamo già intuire che la consistenza delle tinte sarà polverosa, leggermente pastosa e, quindi, piuttosto densa. Prima di utilizzarle è consigliato agitare il prodotto o mescolarlo girando l'applicatore per evitare che vi sia un deposito sul fondo dei pigmenti. Al momento della stesura il prodotto si percepisce come leggermente sabbioso ma, una volta terminata l'applicazione, diventa liscio ed omogeneo.


La consistenza delle LipTint PuroBIO varia in base alla colorazione e, pertanto, alcune sono più fluide e confortevoli di altre. La regola generale è che bisogna fare un'unica applicazione senza stratificare perché la sovrapposizione crea spessore e facilità lo sbriciolamento della tinta. Meno prodotto si mette, maggiore sarà la resa e la durata. Dopo circa cinque minuti dalla stesura, la tinta inizia ad asciugarsi e si ha la trasformazione della texture da cremosa a vellutata. Nel complesso, le LipTint PuroBIO rimangono quasi impalpabili sulle labbra e sembra di non averle. Col passare delle ore non ho notato per nessuna delle tonalità una sensazione di secchezza ma se metto il prodotto anche all'interno delle labbra, ovvero sulla mucosa, come sono solita fare si crea quella antiestetica linea bianca dovuta al deposito di saliva. Nel dettaglio, in relazione ad ogni colore vi dirò le differenze di texture che ho notato. 


L'applicatore è in floccato ed ha una struttura mobile che personalmente trovo scomoda perché si muove con me durante l'applicazione e soprattutto nella definizione del contorno non mi permette di essere precisa come riesco ad esserlo di solito con applicatori fissi. Il fusto, invece, è abbastanza corto ed aiuta a mettere comodamente il rossetto anche se siamo davanti allo specchio. Spesso, infatti, applicatori troppo lunghi non ci consentono di avere distanze strette tra lo specchio e la mano. Dopo aver mescolato il prodotto, tiro fuori l'applicatore e scarico sui bordi l'eccesso. Inizio riempiendo il centro delle labbra e poi vado a definire il contorno per terminare riempiendo gli angoli. Così facendo sono riuscita ad ottenere un risultato piacevole alla vista e confortevole sulle labbra.


Dopo circa mezz'ora dall'applicazione, le LipTint PuroBIO diventano a tutti gli effetti no-transfer nel senso che non lasciano stampi su bicchieri, posate, ect! Questo non significa, però, che sono immuni all'olio o ad altre sostanze unte. Se mangiate cibi che inevitabilmente verranno a contatto con le labbra, come panini/pizze/ect, c'è il rischio che la tinta possa venire via. Nel mio caso, invece, io non solo ho notato una resistenza incredibile al cibo ma ho addirittura avuto difficoltà a struccarle anche con il bifasico. Non sbavano via dal contorno labbra perché la loro formulazione è abbastanza densa e questo permette di rimanere ferme lì dove vengono applicate. La profumazione è zuccherosa su una base di vaniglia. Tutte le colorazioni sono pigmentate già con una sola passata ed il colore sulle labbra risulta pieno ed uniforme, non lasciano macchie di colore. 

Da sinistra: 01,02,03,04,05,06,07

LipTint n. 01 – Nude

Nude è un tono di beige caldo e molto chiaro che su di me appare appena percettibile. La sua consistenza è abbastanza densa ma si stende bene e senza alcuna difficoltà. Sulle labbra rimane liscio e senza grumi ma è l'unico che tende leggermente ad incartapecorirsi e, quindi, nonostante non secchi le labbra alla vista lo sembrano. Se come me non amate questo effetto basta tamponare sopra un po' di gloss così da livellare le labbra. La sua temperatura è neutro calda e lo consiglio alle ragazze chiare e soft, come le PCS e ASC.


La LipTint 01 PuroBIO risulta più chiara anche rispetto al Lipstick 01 del brand. La matita 35, nonostante sia più scura, può comunque essere utilizzata per definire il contorno se avete cura di sfumarla bene prima di passare alla stesura della LipTint. Io che sono profondamente trash nell'animo amo avere il contorno labbra di mezzo tono più scuro perché in questo modo si ottiene una maggiore tridimensionalità delle labbra.

LipTint n. 02 – Aragosta

Aragosta è un rosa pesca medio chiaro dalla temperatura neutro calda. Di solito snobbo colori del genere ma questo è così ben equilibrato da risultare delizioso come rossetto brioso da giorno. La consistenza è una tra le più fluide e, quindi, si asciuga in fretta e non crea spessore sulle labbra. L'effetto labbra vellutate si mantiene a lungo. Se avete sottotono caldo vi suggerisco di optare per la tinta 02 piuttosto che per 01 perché ci sono più probabilità che vi stia bene. In armocromia, è adatta a PC e PCS.


Avrei voluto paragonare Aragosta al Lipstick 02 ma è quello che tengo in borsa e non sono riuscita a trovarlo; quindi, mi riservo di aggiornare il post non appena avrò scoperti in quale delle trenta borse si è nascosto. A memoria posso dirvi che il rossetto, essendo molto sheer, non riesce ad avere coprenza e pigmentazioni simili alla tinta e nel complesso si tratta di due generi di prodotti molto diversi tra loro. Il rossetto 09, adatto anche lui alle PC, è più rosato e un po' più acceso.


LipTint n. 03 – Rosa Freddo

Rosa Freddo è davvero un rosa freddo con una punta di malva. Ha una componente soft che può risultare particolarmente grigia su alcune ragazze molto profonde. La consistenza è molto fluida ed è estremamente scorrevole. Riesce a rendere le labbra pelle piene e quasi livellate, anche dopo molte ore dall'asciugatura. Va bene per le ragazze Estate Soft chiara ed Estate Soft Profonda.


Il rossetto 03 è decisamente molto più fucsia ed a croma alto. La Lipliner 08, che è la mia matita color carne preferita di sempre (grazie Michela per avermela consigliata), è perfetta da abbinare alla liptint. Fetish Mauve di Nabla è più grigio e freddo.

 LipTint n. 04 – Lampone Scuro

Questa LipTint è, purtroppo, quella che in quanto a consistenza ha le prestazioni peggiori perché è molto densa e, anche applicandone pochissima, sulle labbra rimangono residui di prodotto. Dalle foto si può notare che ci sono dei piccoli granuli. Tuttavia, una volta che si è asciugata completamente, basta tamponarla con una velina e tutti i residui andranno via lasciando le labbra lisce. In quanto a durata si comporta benissimo, anche dopo i pasti. L'altra peculiarità riguarda il finish che ha una leggera perlescenza rosa. Mi piace molto la luminosità che la mica presente riesce a dare alle labbra ed anzi una versione metallizzata di queste tinte so che la adorerei *_* La temperatura è molto neutra. L'ho indossato due volte e mi è sembrato rispettivamente freddo e caldo. Ne deduco, quindi, che è molto neutro e, pertanto, lo consiglio solo alle ASP ed ESP, entrambe, molto neutre. Tra le sette è il colore che più preferisco, anche per come mi sta.


La lipliner 09 ha una temperatura decisamente molto calda e l'ho usata proprio come mezzo di comparazione per dimostrare che la liptint 04 non è spiccatamente calda. Vicino al rossetto 07 appare molto più pastosa e meno accesa. 

 LipTint n. 05 – Rosso Corallo

Rosso Corallo è la tinta con le migliori performance: la consistenza, la pigmentazione, l'asciugatura sono così perfette da farmi dubitare che non sia un rossetto liquido siliconico. Sulle labbra è velluto puro e, nonostante, il colore sia troppo caldo per me so che è quello che userò più spesso. Il colore è un terracotta bruciato dalla profondità media ed è adatto alle Autunno Assoluto.


La pastello Focus di Neve Cosmetics è praticamente dello stesso colore e vi consiglio di prendere lei se avete necessità di definire il contorno delle vostre labbra perché la lipliner 09 di Purobio è, invece, leggermente più chiara. Il rossetto 06 nonostante abbia la stessa temperatura è meno profondo e meno bruciato

 LipTint n. 06 – Borgogna

Siamo arrivati ad i due rossetti più scuri della gamma. Borgogna ha una temperatura neutro fredda e contiene una buona percentuale di grigio. Su di me dopo qualche ora tende leggermente a scurirsi. Vi giuro che ho avuto difficoltà a struccarlo ed ho dovuto massaggiare un po' di olio di cocco per riuscire a rimuovere tutti i residui. E' adatto SOLO alle Inverno Profondo Soft perché non è abbastanza caldo per essere indossato dalle AP e sulle IP risulterebbe molto più grigio che borgogna.

 LipTint n. 07 – Vinaccio

Vinaccio è davvero molto simile alla LipTint 06 se non fosse che contiene molto più grigio e, quindi, risulta più soft e più freddo. Tra i due io preferisco la 06 perché essendo più chiara mi incupisce di meno. Anche in questo caso, è adatto solo alle IPS che amano i colori piuttosto scuri.


Il rossetto 08 è più rosso e caldo. Il rossetto 05, invece, è molto più violaceo e freddo. Le lipliner 29 e 30 sono rispettivamente identiche alle due Liptint 06 e 07 e, quindi, per il contorno delle labbra risultano la scelta migliore.

Lip Gloss

Ultimo ma non meno importante è il LipGloss che presenta lo stesso identico packaging delle tinte. Il gloss può essere utilizzato da solo o può essere sovrapposto a qualsiasi altro rossetto abbiate, sia esso in stick o liquido. Nel caso di rossetti liquidi aspettate che si siano asciugati del tutto prima di procedere a tamponargli sopra il gloss, altrimenti vi verrà fuori un pastone. Per non sporcare l'applicatore io preferisco mettere il gloss sulle dita o su un pennello. La consistenza è abbastanza densa e sulle labbra non risulta affatto appiccicosa. Potete, inoltre, utilizzarlo come base per attaccare pigmenti alle labbra.

Applicato sopra le LipTint le trasforma in delle lacche meravigliose che riempiono le labbra di luce e di volume. Se avete cura di tamponare il gloss senza tirare via il colore del rossetto sotto non avrete alcun problema sulla durata. Il gloss, inoltre, può essere di aiuto a tutte quelle ragazze che avendo le labbra secche devono spesso rinunciare a formulazioni come quelle dei rossetti liquidi; basta, infatti, aggiungere un velo di gloss per ottenere subito maggiore confortevolezza e idratazione.


Nella foto che segue potete vedere il risultato che si ottiene applicando un po' di LipGloss alla LipTint 07. Il colore rimane identico come pigmentazione ed intensità ma le labbra sembrano più piene e voluminose. 


Qui ho applicato sopra la LipTint 07 un po' di LipGloss e subito dopo ho tamponato l'ombretto rosso n. 21. Il risultato è pazzesco, non trovate? *_* Assecondando i vostri gusti e sperimentando potete ottenere risultati diversi e tutti unici.

Info utili

  • PAO: 12M
  • formato: 4ml
  • prezzo: 12,90 € LipTint, 10,90€ LipGloss

Spero che il post possa esservi utile per conoscere le caratteristiche di questo prodotto così innovativo per noi che amiamo la cosmesi ecobio ed i rossetti preformanti allo stesso modo. Ho voluto realizzare gli swatch su labbra per ogni tinta perché ci tengo particolarmente a mostrarvi la resa, perché solo sulle labbra possiamo renderci conto delle performance di un rossetto - se incartapecorisce, secca o rimane come velluto.

Per qualsiasi domanda rimango a vostra disposizione!

Acquista ora online da:
-15 % di sconto col coupon MISSHAUL15
Iscriviti ai miei gruppi! armocromiabiohaulle paperelle


nnn