[Recensione] Maschera balsamica ristrutturante - Biofficina Toscana

Eccoci qui nuovamente a ciarlare di capelli, il mio argomento preferito o, forse, sarebbe più corretto dire la mia ossessione preferita. Il prodotto *WOW* di oggi è parente vicino del famoso balsamo della Biofficina Toscana e purtroppo viene messo in ombra proprio da quest'ultimo. Fortuna vuole che la maschera ristrutturante in questione qualche mese fa abbia incontrato me, la paladina dai capelli lisci. Ed oggi le darò le lodi che merita.

Verso Natale ho acquistato da Laura il balsamo Biofficina Toscana solo per apprezzare i motivi della sua fama. E ne sono rimasta delusa. Districa moltissimo e nutre troppo, ma non condiziona. Mi ritrovavo ad avere capelli morbidi ma arruffati e in disordine. Ho dovuto abbandonarlo a metà confezione e regalarlo a qualcuno che potesse apprezzarlo.



Così ho iniziato a nutrire un certo interesse per la maschera balsamica ristrutturante dello stesso brand. L'approccio è stato immediato, dopo aver aperto il pacco E-natural Store* ho subito fatto lo shampoo e l'ho provata.

Modo d'uso
Questo prodotto nasce come una maschera, ossia qualcosa che deve restare per più tempo a contatto con il fusto dei capelli in modo da poterlo ristrutturare in profondità. Al riguardo vi è un po' di confusione, perchè quando si legge la parola maschera non si sa se bisogna applicarla prima dello shampoo o dopo. La maschera Biofficina Toscana può essere utilizzata così o almeno io così l'ho utilizzata:

  • come maschera
    Bagno i capelli sporchi e distribuisco un'abbondante noce di prodotto su tutti i capelli, cute compresa. Fermo con una molletta e tengo in posa da mezz'ora a due ore. Poi procedo con lo shampoo.
  • come balsamo
    Lavo i capelli con il mio shampoo del momento e prelevo una piccola quantità di prodotto. La distribuisco solo sulle lunghezze, pettino e tengo in posa al massimo un minuto. Infine, risciacquo. 

Differenze con il balsamo
Il balsamo concentrato e la maschera balsamica contengo entrambi il Behenamidopropyl dimethylamine che è il responsabile dell'effetto districante e condizionante di questi prodotti. La maschera ha il vantaggio, a mio avviso, di essere formulata in modo più equilibrato. Ciò significa che, nonostante riesca a nutrire in profondità il fusto dei capelli, non appesantisce la cute e non irrita il cuoio capelluto. Al contrario, anzi, proprio grazie alla presenza di edera, ortica, salvia, ippocastano, menta e timo va a rinfrescare la cute lenendo da prurito e fastidi tipici di chi ha i capelli molto grassi come i miei. La sua consistenza, inoltre, è più liscia e più compatta rispetto al balsamo stesso (che, invece, risulta granuloso).



Considerazioni
Sono molto soddisfatta di questo prodotto perchè si sposa benissimo con le mie esigenze. Districa all'istante i miei capelli sottili e aggrovigliati dopo lo shampoo, nutre le punte e non appesantisce. Per quanto riguarda le proprietà condizionanti ho constato che sono piuttosto alte, ciò significa che mi basta asciugare i capelli a caso con l'aria del phon per averli perfettamente lisci. Col balsamo, invece, mi era necessario fare la piega con la spazzola o con la piastra. Poiché non appesantisce i capelli è perfetta anche per chi li ha ricci.

L'uso che ne faccio io è quello di balsamo, sia perchè più pratica come operazione sia perchè non ritengo necessario lavarla via con lo shampoo dopo l'utilizzo. Quando, invece, sento i capelli particolarmente aridi faccio un impaccone pre-shampoo e risultano subito rinvigoriti.

Quindi, tanto è stato l'odio per il balsamo concentrato tanto è l'amore per la maschera *_*



*prodotto ricevuto gratuitamente da E-natural store. Per la recensione che avete appena letto NON sono stata pagata. E ci mancherebbe :D