NEVE COSMETICS | TEA TIME Collection

Una collezione dedicata alla magica ora del thè! 

Sugli occhi i riflessi verdi delle foglie di tè si accostano al marrone caldo delle miscele più intense ed aromatiche. Le guance si vestono di rosa brillanti come zuccherini, le labbra sono glassate da tonalità ispirate al paese delle meraviglie. Il makeup diventa un momento magico tra sogno e realtà.

Neve Cosmetics non finisce mai di sorprenderci e ogni nuova uscita suscita in noi meraviglia ed entusiasmo. Dopo i toni profondi e cupi della Neogothic Collection, è la volta di colori delicati, morbidi e avvolgenti. I pezzi che compongono questa collezione sono undici e troviamo un'alternanza di toni freddi e toni caldi che farà contente un po' tutte. Sto già utilizzando questa collezione da circa due settimane e non vi nascondo che realizzare un look completo utilizzando le sole referenze della stessa è stato difficile. Ritengo, infatti, che le colorazioni proposte non stiano bene tra loro. Allo stesso tempo, però, faccio la riflessione che praticamente nessuna di noi acquista l'intera collezione allo scopo di usarla insieme, ma tra le referenze proposte si sceglie quella che più ci piace e che pensiamo di poter sfruttare meglio. 

EYELINER INKME

Gli eyeliner Inkme, che trovate tutti recensiti in questo vecchio post, sono uno tra i prodotti più performanti del brand. Nonostante la formulazione naturale, hanno una resa e tenuta che nulla ha da invidiare agli eyeliner siliconici. Mi trovo solo scomoda con l'applicatore ma risolvo facilmente applicando il prodotto con il pennello angolato. Sono rimasta, quindi, molto felice di vedere due nuove colorazioni all'interno della collezione...sino a che non li ho provati! 😂 Anche se collaboro con l'azienda, non vi priverò mai delle mie sincere e personali opinioni perché, come ho sempre ribadito, io scrivo per chi mi legge e non per chi mi invia i prodotti. Gli eyeliner sono il tallone di Achille di questa collezione perché, dal mio punto di vista sono inutilizzabili. Di uno non mi piace il colore, dell'altro non mi piace la performance. E, in tutta onestà, non vi consiglio di acquistarli mentre sono certa che amereste le altre dieci tonalità già presenti in gamma.

Assam
Marrone senape caldo dal finish perfettamente matte. Per delineare lo sguardo con esotica eleganza.
Occupandomi di armocromia da anni ho imparato a mantenere una certa imparzialità quando descrivo i colori, senza farmi condizionare da luoghi comuni o gusti personali. Questa volta, invece, non ce la faccio! Il colore di questo eyeliner lo trovo particolarmente brutto e non riesco a trovare sinonimo per descriverlo. Una tonalità del genere è davvero difficile che possa valorizzare gli occhi. 

Darjeeling
Duochrome nocciola caldo trasparente con riflessi verde acqua. Definisce, illumina, aggiunge quel “non so che” allo sguardo. È delizioso anche sfumato sulla palpebra come ombretto!
Questo eyeliner lo giudico come un fallimento perché in potenza il colore e l'idea potevano essere bellissimi, ma in atto è praticamente impossibile da utilizzare. La pigmentazione è molto bassa e se si traccia una linea sulla palpebra nuda si otterrà una traccia semitrasparente. Ho, quindi, provato ad utilizzarlo come top coat su una linea di eyeliner nero ed anche in quel caso il risultato mi ha lasciato parecchio perplessa. Ritengo che l'unico uso possibile sia quello di utilizzarlo al centro della palpebra tamponandolo col dito su un ombretto scuro per dare un finish satin. Spero che l'azienda sviluppi l'idea, migliorandola, perché si potrebbero ottenere performance interessanti ma così non ci siamo.


OMBRETTI IN CIALDA

Ci tengo a specificarlo ad ogni post perché le informazioni nel web si perdono con molta facilità e preferisco essere ripetitiva piuttosto che imprecisa. La formulazione e la resa degli ombretti Neve Cosmetics, nel corso, degli anni è cambiata e migliorata tantissimo. Uscita dopo uscita, l'azienda ha perfezionato le performance dei suoi prodotti e gli ombretti presentano le seguenti caratteristiche: pigmentazione alta, facile sfumabilità, tocco setoso. Gli ombretti satinati hanno una texture sottile che regala un effetto luce sulla palpebra senza l'odiodo ed antiestetico effetto cartapecora. 


Tonka
Giallo ocra scuro intenso matte, spettacolare per dare risalto al colore degli occhi grigi, blu e castani.

Tonka è un giallo ocra dalla temperatura caldissima. Ombretti del genere sono difficili da utilizzare a tutta palpebra per un make up che abbia come unico scopo quello di valorizzare chi lo indossa. Può, invece, essere facilmente utilizzato per trucchi particolari o scenici. Cosa che difficilmente vedrete in questo blog 😂 In questi giorni di test mi sono limitata ad utilizzarlo per le sfumature della piega ed ho potuto apprezzare la facile sfumabilità. Mi avete chiesto la comparazione con Caramel di Nabla ma purtroppo non lo ho. Ho voluto comporarlo con il Giallo Indiano di Purobio che è più accesso e vivo, mentre The Soul di Mulac manca della componente gialla e risulta molto più naturale come tono di transizione della piega. 

Earl Grey
Beige rosato freddo, finish vellutato. Un adorabile classico come il tè di cui porta il nome.

In ogni collezione c'è quel colore che si presenta come freddo ma poi sempre caldo ma a volte è un po' freddo e tu lo provi e lo riprovi ed alla fine ti sembra solo di impazzire. Early Grey è uno di questi ma insieme cercheremo di venirne a capo. I colori che lo compongono solo il rosa, il marrone ed il grigio. La temperatura nel complesso a me sembra molto neutra ma tendente al caldo. Su di me risulta chiaramente caldo, ma sulle pelli calde potrebbe risultare grigio e, quindi, freddo. Trovo che sia, però, un colore meraviglioso per le sfumature della piega perché non è grigio ma nemmeno marrone. E' un colore inedito e davvero interessante. Quale che sia il vostro sottotono, vi consiglio di prenderlo perché vi assicuro che riuscirete a sfruttarlo moltissimo. Salgemma di Alkemilla risulta molto più caldo e marrone, Robot di Neve Cosmetics è più scuro e più freddo. 


Matcha
Duochrome trasparente con cristalli shimmer verde dorato. L’ispirazione di questo colore è il riflesso in una tazza di tè verde appena versato. Si può applicare da solo o sopra ad altri colori per creare magici riflessi a contrasto.

Matcha è l'unico ombretto satinato della collezione ed è quello che più piacerà a noi del TrashTeam! Come si fa a resistere a questa cascata di riflessi verde lime e oro su una base bianca iridescente? Non si può! Colori del genere io li amo o immediatamente sotto l'arcata sopracciliare o sugli zigomi. Può essere usato anche su tutta la palpebra (come vedrete poi nel make up sotto) o come punto luce all'angolo interno. Nonostante la sua indiscutibile bellezza non si tratta di una tonalità inedita ma, anzi, troviamo già qualcosa di molto simile proprio tra le referenze Neve Cosmetics. Peyote, ombretto minerale, è praticamente identico ma se siete indecise tra i due vi consiglio Matcha perché la versione in cialda è senz'altro più comoda. Zoe di Nabla, che purtroppo risulta quasi uguale nella foto sotto, differisce perché non ha la base bianca iridescente ma risulta decisamente più sheer dei sue Neve Cosmetics. Di certo, se avete già Zoe, potete risparmiarvi l'acquisto di uno degli altri due. 


BLUSH IN CIALDA

Quanto adoro i blush Neve Cosmetics! Mi piacciono moltissimo sia quelli minerali che quelli in cialda e le tre colorazioni proposte per questa collezione mi hanno veramente fatta innamorare. Posso dire che tutti e tre si sfumano benissimo e vi consiglio il pennello Crystal Diffuse  per l'applicazione di tonalità così intense cosi non vi ritrovate un effetto macchia troppo evidente. 


White tea
Rosa antico caldo con riflessi color perla. Il finish luminoso ed evanescente lo rende perfetto anche come illuminante.

White tea ha un'intensità medio bassa ed un colore adatto a tutte quelle ragazze che come me hanno una carnagione particolarmente chiara. La temperatura è neutro calda e il finish è satinato. I riflessi in superifice sono molto visibili quando vengono colpiti dalla luce ma nel complesso si tratta di un blush naturale che bene si coniuga con i make up quotidiani. 

Teacup
Rosa medio perlato con riflessi malva chiaro. Un vero concentrato di romanticismo bon ton. L’ispirazione? Il servizio da tè di una casa di bambole.

Teacup è il mio preferito dei tre perché è quella tonalità "vorrei essere trash ma fingo di essere chic". La tonalità è media e se sfumato bene risulta discreto anche sulle pelli chiarissime. La temperatura è neutra perché la base vira leggermente al caldo ma i riflessi rosa malva in superficie lo raffreddano. 

Oolong
Rosso marsala rosato leggermente desaturato. Finish vellutato, corposo ma evanescente sulle guance.

Oolong è l'unico blush opaco dei tre ed è anche il più scuro. E' un bel marsala vivo e profondo, adatto a tutte quelle ragazze dalla pelle più scura della media. Si sfuma con molta facilità e non fa effetto macchia. I blush a base rossa come questo sono quelli più naturali e facili da portare, anche se non l'avreste mai detto. Infatti, quando ci affatichiamo o imbarazziamo le gote diventano naturalmente rosse. Un colore del genere sulle guancette è quanto di più spontaneo vi sia! La sua temperatra è neutro calda e possiamo notare come Satellite of love di Nabla sia più freddo e più berry. Red Carpet di Neve è più caldo e più profondo. Fahrenheit di Nabla è più vinaccia, più scuro e più freddo. 


PASTELLO PRECISE LIPSTICK

Neve Cosmetics ha da poco riformulato le pastello labbra proponendo un finish che tinge le labbra e garantisce una tenuta maggiore. La prima pastello del genere è la colorazione Flow, che io non ho, e adesso si aggiunge anche Cloud.

Cloud
Rosa malva soffice come una nuvola. La leggera satinatura rosa antico caldo crea un bellissimo effetto volume sulle labbra.

La temperatura di Cloud è neutro fredda e ha un'intensità media. Si tratta di un colore medio chiaro che colora le labbra in modo visibile ma non troppo. Mandragora risulta molto più grigia e scura. Cloud è più eterea, più delicata. 

Anche se tonalità del genere sono troppo chiare per me, io le amo! Mi piacciono le labbra rosate e in questi ultimi giorni l'ho usata tantissimo da sola ma anche abbinata a rossetti come Mehr di Mac. Il finish è leggermente satinato e alla luce riflette donando volume alle labbra. 

GLOSS

I Vernissage di Neve Cosmetics mi hanno fatto capire che labbra morbide, lucide ed idrate sono molto più confortevoli e belle da vedere rispetto a labbra opache e rinsecchite. Questi lucidalabbra hanno una formula adorabile che lascia le labbra super glossy senza appiccicarle. Li uso davvero molto spesso e vi consiglio di provarne almeno uno e sono certa che vi innamorerete! A me non sbavano e non escono dal contorno labbra ma potete abbinarli ad una matita labbra per un risultato più fermo e duraturo. Nel mio caso resistono anche discretamente ai pasti. 


Mad Tea Party
Fucsia fragola vivace a sottotono corallo. L’innegabile bellezza della follia!

Mad Tea Party è un rosso corallo accesso e intenso. Risulta super coprente già con una passata al punto da sembrare un rossetto liquido. Oriental Poppies è più caldo e presenta una maggiore percentuale di arancione. Arearea è più trasparente e meno intenso. 

Down the rabbit hole
Rosa chewing-gum dal finish lattiginoso e morbido, meravigliosamente uniformante.

Down the rabbit hole è un rosa freddo chiaro con leggere particelle iridescenti. E' quel tono da ragazza per bene e che da subito un'aria raffinata ed elegante. Rispetto a Multiform è molto più rosato e meno vivace. Non è coprente e si mantiene piuttosto trasparente sulle labbra. 

ANALISI ARMOCROMATICA

  • ASSAM - aa
  • DARIEELING - asp
  • CLOUD - esc,esp
  • MAD TEA PARTY - pb
  • DOWN THE RABBIT HOLE - ec (da provare esc, ea)
  • TONKA - aa
  • MATCHA - pc
  • EARL GREY - asp
  • WHITE TEA - pc, pcs, asc
  • OOLONG - ap
  • TEACUP - esp
Spero che questo post vi sia stato utile, per qualsiasi ulteriore domanda scrivetemi nei commenti!
Iscriviti ai miei gruppi! armocromiabiohaulle paperelle