[I trucchi del trucco] Consigli per capelli da "sfigati" a "belli"!

Questo post desideravo scriverlo già da un po'. Quando ci tengo a raccontarvi qualcosa rimando sempre nel tentativo di presentarvi l'argomento nel migliore dei modi. La mia mente è peggio del cassetto dei miei trucchi: un disastro. Le idee sono sempre troppe e riuscire a riordinarle mi riesce difficile, lo ammetto.

L'argomento hot è quello dei capelli, il mio tallone d'achille. Sono stata piuttosto molesta nei loro confronti. Li ho tinti da quando avevo 14 anni e li ho piastrati anche due volte al giorno. Se erano diventati carta crespa ci sarà un perchè e non me ne stupisco.

Partiamo dalla fine. I miei capelli adesso sono lisci e disciplinati senza l'ausilio di piastre o piega con la spazzola. Come ci sono riuscita? Con poche e semplici mosse.
  • Ho smesso verso marzo\aprile di questo anno di usare la piastra
  • Ho usato solo prodotti certificati ecobio, eccetto rare eccezioni se avevo da smaltire qualcosa
  • Ho usato per pettinarli la spazzola Tangle Teezer
  • Ho avuto tanta, anzi tantissima pazienza
Quando hai i capelli crespi e ribelli per metterli in ordine fai la piastra. Se hai i capelli crespi e ribelli la colpa è sopratutto della piastra. Appena a gennaio avevo acquistato la mia deliziosa, perchè verde smeraldo, piastra GHD. Quella in ceramica e che non brucia i capelli? SI, proprio lei. Giusto per dare una svolta ad i miei capelli, la scorso gennaio per l'appunto, avevo tagliato le doppie e triple punte. Da gennaio a marzo usavo la piastra almeno tre volte a settimana e soprattutto dovevo usarla o i miei capelli erano paglia. 

Già a marzo i capelli erano pieni di doppie punte ed io non potevo crederci. Li nutrivo, li curavo, li amavo e le doppie punte erano ancora lì >.< Dovevo eliminare la piastra. Ma come? I miei capelli erano orribili. Guardo il video di Clio (clicca qui) su come fare i capelli mossi con la piastra e mi convinco che può essere una valida alternativa. Il risultato era questo:
Per rinunciare alla piastra dovevo avvalermi di qualche prodotto siliconico che mi aiutasse a renderli meno crespi. Spruzzavo sui capelli, prima di arrotolarli, il LEAVE-IN CONDITIONER CONDIZIONANTE CAPELLI- Guar (qui trovate la review) e riuscivo a tenerli a bada. Sino a giugno ho continuato con questo metodo, poi mi sono diretta dalla parrucchiera e li ho tagliati così:

E' stato un colpo al cuore, avevo tagliato più di 15cm ma non c'era altra soluzione. Dopo 5 mesi i capelli mi sono allungati tantissimo e oggi sono così:


La cosa che mi rende felice è che adesso riesco ad ottenerli lisci come in foto senza bisogno di piastra o spazzola. Prima pensavo che ciò fosse solo un miraggio. Questi sono, quindi, i miei consigli.
  • Tagliate i capelli
So che non è una scelta semplice, ma se i capelli sono rovinati non ha senso continuare l'agonia. Un taglio retto, piuttosto che uno sfilato, aiuterà a mantenere le lunghezze piene e le doppie punte cresceranno meno in fretta.

  • Abolite la piastra
Se avete i capelli crespi sono sicura che pensate sia impossibile arrivare ad una conclusione simile. Eppure è l'unica necessaria. Ci sono tanti modi per acconciare i capelli senza il calore diretto. Il metodo della fascia è ottimo. E se proprio non ci riuscite ad averli decenti usate la spazzola ed il phon, ricordandovi di tenere quest'ultimo il più lontano possibile
  • Dite stop alle tinte chimiche
Io ho colorato i miei capelli per dieci anni, quindi so quanto sia bello avere un nuovo colore super luminoso. Quando poi ho deciso di smettere sono spuntati i primi capelli bianchi. Per coprirli uso l'hennè, che non solo colora delicatamente i miei capelli ma li rende più forti e luminosi applicazione dopo applicazione (clicca qui).
  • Nutrite i vostri capelli
Il nutrimento ai capelli può darsi in tre modi:
  1. prima dello shampoo con un impacco [Io uso l'olio ai semi di lino di Fitocose(clicca qui) sui capelli bagnati e applicato solo sulle punte. Lo tengo in posa per almeno un'ora e almeno una volta al mese]
  2. durante il lavaggio. [Io uso un balsamo districante e che sia allo stesso tempo nutriente. Sono consigliati il balsamo Biovera (clicca qui) ed il balsamo Alkemilla Cedro e Finocchio (clicca qui). Se i vostri capelli sono terribilmente crespi sarà perfetto il balsamo La Saponaria (clicca qui) che nutre in modo radicale]
  3. dopo lo shampoo. [Potete applicare sui vostri capelli pochissime gocce di olio, come quello di jojoba oppure il Trattamento nutriente e anticrespo - John Masters (clicca qui)]
  • Usate prodotti ecobio
Con i prodotti ecobio io ho avuto tantissimi miglioramenti, anche riguardo alla salute della mia cute. Grazie agli shampoo eco bio che io uso diluiti, proprio per non aggredire la cute, i miei capelli sono più puliti e più a lungo. Ecco l'elenco di qualche bio-prodotto che vi consiglio assolutamente:

  1. Shampoo antiforfora betulla e ippocastano di Tea Natura
  2. Shampoo lavanda ed eucalipto per capelli normali e grassi di Alkemilla
  3. Balsamo Condizionante Delicato di Biovera
  4. Balsamo [arancio e limone] o [cedro e finocchio] o [lavanda ed eucalipto] di Alkemilla
  5. Termoprotettore "Capelli di luce spray" di Alchimia Natura
  6. Gel per capelli di Antos 
Lo so non vi ho detto chissà quali segreti ma il motivo è semplice: non ce ne sono. Basta semplicemente eliminare ciò che fa male al capello. In soli 7 mesi in cui NON ho utilizzato la piastra i miei capelli sono rinati e non sono più crespi. Ha contribuito di sicuro anche averli tagliati prima di iniziare questo processo e soprattutto è stata significativa la mia conversione completa ai prodotti ecobio. I primi mesi è stata dura, ma adesso che vedo i risultati non rimpiango i giorni in cui sono uscita con i capelli disordinati. Per concludere, anche la spazzola Tangle Teezeer(clicca qui) mi aiuta molto a pettinarli senza strapparli ed elimina completamente l'effetto di capelli elettrizzati.



Se avete i capelli rovinati ed usate la piastra la causa è proprio quest'ultima! Eliminatela

Capelli al naturale, asciugati solo con l'aria del phon